Il parquet è un rivestimento per pavimenti sempre attuale e alla moda per qualsiasi tipo di ambiente, dal più elegante e raffinato al più casual ed informale. È versatile per case private, saloni e living, salotti di rappresentanza e open space a pianta libera e aperta, ma anche per uffici e locali più ridotti e contenuti.

Come si posa il parquet?

Per mettere parquet nel migliore dei modi è consigliato prendere in considerazione vari fattori come il tipo di essenza legnosa, il colore e il tipo di listello, ma anche la tipologia di posa che può essere perpendicolare e regolare alle pareti e alle porte, oppure più variegata e verticale, orizzontata dai 60 agli 80° o a spina di pesce.

Per decidere la disposizione parquet di posa è necessario valutare la totale planimetria della casa, anche perché il parquet si applica in genere in modo omogeneo a tutto il pavimento dell’ambiente in questione. La domanda quindi è, come posare il parquet, in direzione orizzontale o verticale?

Per tutte le perplessità sulla posa del parquet e per qualsiasi informazione in più su come si mette il parquet è bene chiedere un consiglio ad un’azienda competente come la nostra di Parquettista Roma.

Posa parquet orizzontale: quando è più consigliata?

Come posare il parquet orizzontale o verticale?La psa parquet verso orizzontale è più consigliata nel caso in cui si debba rivestire il pavimento di una casa a pianta regolare e piuttosto ampia e spaziosa. In questo caso è bene optare per i listelli posizionati perpendicolarmente alle porte e alle pareri, in modo lineare e orizzontale.

Vedi Anche  Parquet rovere: quale scegliere e come prendersene cura

Quando si parla di questo tipo di posa, si parla di listello a cassero e perpendicolare, su pianta regolare. Pensiamo ad esempio al pavimento di un salone di rappresentanza o addirittura di una sala da ballo quadrata o esagonale.

Il parquet si stende in modo orizzontale e regala un effetto ad ampio respiro, con il tassello perpendicolare uno sopra all’altro. L’effetto finale è quello di tanti listelli a trama alveolare, come il nido d’api, tanti mattoncini di un disegno ordinato a tessera di mosaico.

Posa Parquet Verticale: quando è consigliata?

Un caso differente è quello per i pavimenti di stanze contenute, strette e a rettangolo, con angolo acuto. È molto importante valutare le dimensioni della stanza e la forma per scegliere il pavimento della propria casa.

Come posare il parquet orizzontale o verticale?Ad esempio, un corridoio o l’ingresso della zona giorno sono spesso molto stretti e per questo motivo è consigliabile optare per un pavimento con tasselli inclinati a 60 o 80°. Lo stesso procedimento è concepito per una stanza dalla pianta squadrata, ortogonale o irregolare, per un appartamento a vari livelli sfalsati dal gusto tipicamente contemporaneo.

Uno stile verticale aiuta in un certo senso a riequilibrare l’asticella, a conferire un ordine spaziale omogeneo, essenziale e pulito. Come posare il parquet verticale?

Tra gli stili più inclinati in modo verticale c’è di sicuro quello a spina di pesce o quello a spina ungherese che è ancora più ad effetto scenografico. Quest’ultimo mood è consigliato, ad esempio, per e stanze lunghe e strette e piuttosto irregolari, ad esempio di mini appartamenti o ingressi, corridoi e camerette.

Le essenze legnose più indicate per posare il parquet orizzontale o verticale

Il tipo di essenza legnosa da scegliere è sicuramente a discrezione del cliente, ma ci sono alcuni tipi di fibra cellulosa più o meno indicate ad un tipo di direzione posa parquet o a quell’altra.

Vedi Anche  Posa flottante VS posa incollata

Ad esempio, la posizione del tassello a correre o a cassero regolare/irregolare può preferire dei toni chiari che danno un senso ampio e arioso, con sfumature dolci che accarezzano le linee della stanza. Per questo mood si può scegliere il faggio, il ciliegio, ma anche il larice e la betulla dalle tinte tortora, avorio e caramello che ricordano gli ambienti nordici. Lo stile finlandese è molto in voga negli ultimi trend in fatto di arredamento.

Una posa del parquet a listello verticale, invece, richiama delle piante irregolari e di sicuro più originali e anticonformiste, lontani dal classico e dal tradizionale. Con questo tipo di trend è consigliato richiamare tinte forti e decise, come il legno di mogano, di ebano, oppure il nero e l’antracite di alcuni tipi di legno trattati con rivestimenti particolari, con polimeri e resine industriali che ne migliorano bellezza e resistenza.

Come posare un pavimento in legno a Roma? Contattaci senza impegno per una prima consulenza gratuita!

Chiudi il menu